PRISMI News

La giornata tipo del Community Manager

Scritto da Alessia Barsella il 27-01-2020

Argomenti: Social Media, ilwebdiventasemplice

Oggi si celebra il Community Manager. Nella giornata a lui dedicata, PRISMI ti racconta come sono le tipiche 24 ore della figura più Social dell'Azienda.

Ore 07:15. Diri-di-din-din-diriiin!

Il Community Manager la scambierà per una sfilza di notifiche a mitraglia. Ma no, non sono notifiche: è la sveglia. Si deve alzare. 

Ed eccolo lì: ancora spettinato nel letto, la palpebra a mezz'aria, con lo smartphone in mano. Ogni mattina un CM si alza e sa che dovrà correre più forte dei suoi follower.

Prima del caffè, prima della brioche. Pure prima della doccia.

 

Ore 09:00. L'approdo in ufficio.

Prolungamento del suo smartphone (ma con lo schermo più grande e una tastiera più comoda), il PC si accende e già sa che dovrà automaticamente aprire Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e altri luoghi ameni. Il Community Manager risponde ai Direct, tagga un prodotto, mette like ai commenti. Legge le notizie, si informa, studia. E finalmente si beve un caffè con il suo più fedele alleato: il Graphic Designer.

 

Ore 10:30. Fatti sotto, PED!

"PED" non è un orso di pezza sarcastico, bensì il vero testo sacro di ogni CM. Più in evoluzione della Salerno-Reggio Calabria c'è solo il Piano Editoriale: raccoglie la programmazione delle pubblicazioni aziendali con tanto di testi, immagini, date e orari di pubblicazione.

E per quanto un CM possa essere preciso e previdente, guarderà sempre la sua creatura con una consapevolezza: il post di Instant Marketing che scombina tutti i piani è sempre dietro l'angolo.

social media manager

 

Ore 13:00. Se magna!

Sì, ma con un occhio alle notifiche. L'ora di pranzo coincide con il momento in cui i follower sono più attivi e quindi... che fai, non pubblichi? E mentre guarda i suoi tortellini raffreddarsi, monitora l'engagement, sperando che un giorno non troppo lontano l'orario di punta diventi magicamente intorno alle 15.

 

Ore 14:30. Si faccia una domanda, si dia una risposta.

“Cosa vorranno vedere oggi i followers? Piacerà il #ThrowbackThursday? E qui, che Tone of Voice usiamo? E adesso chi è 'sto Salt Bae?!"

Ogni bravo Community Manager si pone sempre un sacco di domande. Analizza gli Insight, fa un po' di Social Selling, controlla il ROI, aggiusta il tiro. Aggiorna il PED. Stressa il Graphic Designer per farsi produrre immagini, video, GIF, infografiche, meme, case - libri - auto - viaggi - fogli - di - giornale (semicit. Tiziano Ferro).

 

Ore 17:00. Fattelo un altro giro di notifiche.

Il "giro notifiche" è il riflesso incondizionato del CM. Dopo un po' non se ne accorge nemmeno più e si ritrova con il tè delle 5 in una mano e l'InMail di LinkedIn nell'altra. Ne servirebbe una terza per i biscotti da inzuppare.

 

Ore 18:00. #ciaone.

Inforcando gli auricolari wireless per l'ultimo podcast del guru prediletto, il Community Manager prende la via dell'uscio e sale sull'autobus. Fra gli ultimi aggiornamenti di Instagram e il nuovo fenomeno TikTok nelle orecchie, un check sull'engagement dell'ultimo post non te lo vuoi fare?

 

Ore 20:30. Se ri-magna!

Esiste un momento in cui il telefono sta a schermo all'ingiù.

L'ora di cena non si tocca. 

L'ora di cena è OFFLINE.

 

Ore 22:00. Eccallà.

Ed eccolo lì, il cliente che chiede informazioni. E allora il CM si chiederà "Che faccio, gli rispondo domani?" per poi concludere con "Naaaah dai, gli rispondo ora. Se voleva aspettare mandava una mail!"

 

Ore 23:30. Nanna!

Doccia, una puntata della serie tv preferita, denti lavati e via a letto. Un'altra giornata ricca di notifiche attende il Community Manager. E mentre cala la palpebra, poco prima di sprofondare nel sonno dei giusti, eccolo lì.

S'insinua l'infido pensiero. 

"Ma poi avevo risposto a quella InMail?!"

 

Dura è la vita del Community Manager. Non si può fare se non la si ama. E io l'amo!

Adotta anche tu un Community Manager per i tuoi servizi Social!
CTA Social media marketing