PRISMI News

Garante privacy: consenso per i cookie profilati

Scritto da Anna Magri il 17-04-2015

Argomenti: cookie, Ultime novità, privacy

Ogni volta che si visita un sito o si accede ad un social network con pc, tablet o smartphone si danno informazioni  come nome del server , identificatore numerico e grazie a queste possono risalire a te. I cookie infatti servono a monitorare sessioni, memorizzare informazioni specifiche sugli utenti ed eseguire autenticazioni.

Ci sono vari tipi di cookie, vediamo quali:

  • I cookie possono rimanere memorizzati per la durata della sessione stessa o per lunghi periodi e possono contenere un unico codice identificativo. I gestori di siti web sono tra i più utilizzatori di cookie in quanto più informazioni raccolgono e meglio riescono a fare web marketing raccogliendo informazioni. Uno strumento molto usato per monitorare le sessioni sul sito è quello delle Analytics di Google.
  • Altri cookie vengono utilizzati per monitorare e profilare la navigazione degli utenti, studiando le abitudini che l’utente ha sul web con lo scopo di inviare pubblicità mirata e personalizzata (cookie di Profilazione).
  • Può anche capitare di avere cookie proveniente da altri siti e contenuti ospitati sulla pagina stessa, come possono essere i banner pubblicitari, immagini, video…si chiamano i cookie di terzi parti.
Vista la particolare invasività che hanno i cookie sugli utenti, l’Europa e l’Italia hanno creato una normativa dove prevedono che l’utente debba essere informato sull’utilizzo dei cookie e decidere il proprio consenso o meno degli stessi. In particolare il Garante per la protezione dei dati personali ha stabilito che quando si accede a qualsivoglia pagina del sito web per la prima volta (non solo all’homepage)  che utilizza i cookie per fini di marketing e quindi di Profilazione, deve immediatamente comparire un banner  ben visibile dove saranno indicate chiaramente le seguenti indicazioni:
 
  • Si stanno utilizzando cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari;
  • il sito consente l’invio dei dati anche a terze parti (nel caso in cui il sito possieda banner pubblicitari);
  • link ad un’informativa più dettagliata con l’indicazione dei cookie e dove possibile avere la possibilità di negare il consenso, ma ugualmente continuare la navigazione sul sito web.
 
E’ bene sapere per non allarmarsi che questa nuova normativa non andrà a bloccare la navigazione al sito nel caso in cui l’utente rifiuterà il tracciamento dei cookie, anzi la navigazione avverrà ugualmente, ma senza lasciar traccia al browser dei dati della navigazione.
Il fatto di non accettare i cookie non significa che la navigazione su internet rimarrà anonima, servirà solo a non mantenere i dati di navigazione sul browser e non lasciare la tua profilazione.
 

Cosa dobbiamo fare ai siti?

Nel caso in cui il sito non è stato fatto internamente dovrete contattare il vostro web master e fargli inserire un banner/pop-up/messaggio che informi l’utente che entra per la prima volta sul sito che il sito sta tracciando la navigazione, in modo anonimo, ma che bisogna acconsentire o meno al tracciamento.
 
PRISMI è a disposizione per darvi maggiori chiarimenti in merito, per qualsiasi dubbio contattaci e saremo lieti di darvi tutte le informazioni necessarie per l’adeguamento del proprio sito.
 
 
Scopri quello che Prismi può fare per te. Richiedi una consulenza gratuita con  il nostro team di esperti.