PRISMI News

Perché se dico SEO stai pensando a Google?

Scritto da Imma Pinto il 19-11-2020

Argomenti: seo, ilwebdiventasemplice, strategia seo

Un titolo forte per un concetto fondamentale: SEO non indica necessariamente (nel senso etimologico del termine) una attività dedicata a Google, idea questa radicata nella mente di tantissime persone e tantissimi esperti del settore.

se dico SEO pensi a Google

 

SEO, per intenderci, è l’acronimo che comprende tutte quelle attività fatte per ottimizzare un sito sui motori di ricerca, ma quali sono queste attività? Possibile che si tratti solo di codice e meta-tag?

La risposta è no. Non si tratta solo di quello.

Una strategia SEO è, oggi più che mai, trovare il modo giusto di raccontare la storia della tua azienda attraverso il tuo sito Web, conoscendo e comprendendo i nostri utenti.
Prendersi il tempo per capire le persone per le quali stiamo ottimizzando il nostro sito Web ci consentirà di raggiungere l’obiettivo più grande per una strategia SEO: essere nel posto giusto al momento giusto.

Gli utenti vogliono le risposte alle loro domande. Questo Google lo ha capito bene, diventando sempre più “umano” e offrendo loro le risposte chiare in prima posizione: lo scopo è far risparmiare tempo e ottenere una risposta rapida e semplice.

Se le persone vogliono risposte veloci in prima pagina - in prima posizione, per non “perdere tempo”, cosa faranno il resto del tempo in cui navigano su Internet? E poi, visto che i primi posti su Google sono limitati, non dovremmo considerare altre soluzioni?

Una strategia SEO efficace significa rendere visibile la tua azienda sui motori di ricerca.

 

Se ti interessa l'argomento ti suggeriamo anche di leggere:

SEO: i fattori di posizionamento

 

Quando McDonald’s decise di rendere visibile il proprio brand, prima ancora che arrivasse internet nelle nostre case, fece una scommessa: essere presente ovunque.

E così il clown dai capelli rossi era presente, nello stesso momento, in un centro commerciale a Pechino e in un parco giochi a Parigi. La strategia di McDonald’s, come tantissimi altri brand, ha puntato alla presenza costante e ovunque: la SEO è questo.

 

Se i testi ottimizzati per Google sono un fattore importantissimo per il nostro sito Web e per il posizionamento in Serp, sono solo il punto di partenza di una strategia SEO vincente.

 

Internet non è solo Google, ma anche Youtube, Linkedin, Facebook, Google My Business, Google Podcast, Shopping, Amazon… però Google tiene conto di tutti i dati presenti su Internet.

 

L’obiettivo principale di una strategia SEO dovrebbe essere quello di intercettare tutti i luoghi virtuali dove c’è il nostro pubblico ed essere lì.

Nella ricerca di visibilità le aziende vincenti sono quelle che hanno saputo essere presenti su tutti i fronti, come McDonald’s.

 

La parola d’ordine è esserci quando un utente “cerca”.

 

Solo in questo modo trasformiamo l’acronimo SEO da Search Engine Optimization a Serch Experience Optimization e questo non è il futuro, ma il presente della SEO.

 

Se vuoi leggere ulteriori approfondimenti sul servizio SEO, ecco qualche informazione per te qui.